0

Come creare un torrent

Come possiamo condividere un file attraverso la rete P2P Bittorrent?

Per vari motivi può nascere il desiderio di condividere dei file attraverso la più comune rete peer-to-peer, ovvero Bittorrent.

Dar vita ad un nuovo torrent partendo da uno più file in proprio possesso non è un’operazione difficile, prevede solamente di seguire alcuni semplici passi. Vediamo ora insieme la procedura necessaria per poter condividere un file attraverso la rete Bittorrent utilizzando come programma il client qBittorrent, uno degli applicativi Bittorrent più apprezzati che vi permettiamo di consigliarvi, dato che possiede tutte le funzionalità richieste, è disponibile per tutte le piattaforme (Windows, Mac e Linux), è Open Source ed è in costante aggiornamento. Da notare che la procedura è molto simile anche con un qualsiasi altro software per la rete Bittorrent dotato di interfaccia grafica.

Possiamo cominciare!

1 – Crea torrent

Apriamo qBittorrent e dal menu “Strumenti” selezioniamo la voce “Creazione di un torrent“, oppure premiamo direttamente la combinazione Ctrl-N.

2 – Scelta del file o della cartella da condividere

Selezioniamo ora il file o la cartella da condividere (spesso non è buona norma condividere un archivio come Zip o Rar dato che per chi scarica non è immediatamente possibile capire cosa sta realmente scaricando).

3 – Aggiunta dei tracker

Un torrent senza tracker non funziona. I tracker consentono a chi apre un file .torrent oppure un magnet link di fornire al client tutte le informazioni necessarie allo scaricamento. Consistono in una serie di server web che forniscono tale servizio. Ecco una lista di alcuni famosi tracker che potete inserire in “URL dei tracker” da usare per il vostro torrent:

udp://9.rarbg.com:2710/announce
udp://9.rarbg.me:2710/announce
udp://explodie.org:6969/announce
udp://tracker.opentrackr.org:1337/announce
udp://tracker.coppersurfer.tk:6969/announce
udp://tracker.zer0day.to:1337/announce
udp://9.rarbg.to:2710/announce
udp://tracker.leechers-paradise.org:6969/announce
udp://eddie4.nl:6969/announce
udp://tracker.pubt.net:2710/announce
udp://openbittorrent.com:80/announce
udp://coppersurfer.tk:6969/announce
udp://tracker.internetwarriors.net:1337
udp://p4p.arenabg.com:1337
udp://9.rarbg.me:2710/announce
udp://torrent.gresille.org:80/announce
udp://tracker.leechers-paradise.org:6969

Per ulteriori tracker potete visitare questo ricco elenco.

4 – Aggiunta seed web

Possiamo poi anche aggiungere dei seed web, ovvero il percorso HTTP di server che contengono il file in questione. Tale fatto può aiutare nel caso in cui il nostro torrent abbia pochi seed, cioè pochi utenti che caricano il file, dato che un seed web costituisce una sorta di utente sempre online.

Da notare che tale funzionalità snatura in parte il protocollo, dato che inserisce una componente non peer-to-peer e perciò “debole”.

5 – Creazione del file .torrent

Mettiamo la spunta alla voce “Inizia a distribuire dopo la creazione” e clicchiamo su “Crea e salva“. Dopo aver salvato il file .torrent in una directory vedremo che nella schermata di download di qBittorrent sarà comparso il nostro torrent, già in fase di seed, cioè in condivisione.

6 – Rendere raggiungibile il torrent ad altri

Ora non ci resta che far sì che altre persone possano scaricare il nostro torrent! Abbiamo due modi per farlo: possiamo inviare o pubblicare su un sito web il file .torrent appena creato oppure possiamo condividere il magnet link. Ottenere il magnet link è semplicissimo: basta fare tasto destro sul torrent desiderato e cliccare su “Copia collegamento magnet“. Il magnet link è molto comodo, dato che è una semplice riga di testo che permette ad un qualsiasi client Bittorrent di scaricare un preciso torrent.

Abbiamo concluso! Ovviamente dobbiamo ricordarci che è necessario che vi sia almeno un seed attivo, altrimenti nessun peer sarà in grado di scaricare il nostro torrent.

Dopo aver rapidamente visto come creare un torrent, non esitate a commentare per domande o chiarimenti! Grazie 😉 .

Post correlati

admin