0

Come costruire un sito web statico con pochi spiccioli

Ecco gli strumenti necessari per creare un ottimo sito web con qualche euro

Avete la necessità di costruire un sito web vero e proprio ma non volete spendere praticamente nulla? Vediamo insieme allora tutto ciò che è necessario per realizzare un sito web con quasi nessun costo. Vogliamo innanzitutto fare alcune premesse:

  • Il costo è irrisorio ma non nullo (bisogna per forza pagare qualche euro per l’acquisto del nome di dominio).
  • Con gli strumenti descritti è possibile realizzare solamente un sito web di tipo statico. Ciò significa che il sito realizzato potrà essere costituito da codice HTML, CSS e Javascript, ma non potrà eseguire codice lato server come PHP o Python. Per esempio, un sito web di presentazione di un’azienda o di pubblicizzazione di un evento può tranquillamente essere di tipo statico, mentre un sito che deve interagire con un database, come un e-commerce o un sito che richiede di effettuare il login, no.

Ora non vogliamo spiegare nel dettaglio come fare a realizzare e mettere online da zero un sito web statico, bensì mostrare quali strumenti si possono usare per realizzare ciò in maniera quasi gratuita.

Nome di dominio

 

 

La prima operazione che si può compiere è l’acquisto del nome di domino, cioè di quel nome che identificherà in maniera univoca il nostro sito a livello mondiale. Questa è l’unica operazione che effettivamente ha un costo, il quale tuttavia può essere molto contenuto: per esempio è possibile acquistare domini .it o .com in offerte lancio a meno di € 2!

Per farlo bisogna andare su un sito registrar, come per esempio register.it o Ovh, che risultano tra i più economici. Qui potremo vedere se il nome di dominio che desideriamo, per esempio ciucciamiilcalzino.it, è disponibile all’acquisto e procedere nella compera. Attenzione! Il prezzo di rinnovo annuale di un nome di dominio è quasi sempre superiore al pezzo di acquisto iniziale.

Link: register.it | Ovh

Hosting: Github Pages

 

 

Vediamo ora dove possiamo far ospitare gratuitamente il nostro sito web statico.

Github Pages è un servizio offerto da Github che permette di creare un particolare repository nel nostro account contenente file HTML, CSS e Javascript che saranno automaticamente offerti da un web server in maniera automatica.

Per fare ciò è quindi necessario innanzitutto avere un account su Github, sapere almeno a grandi linee come funziona tale piattaforma (avere perciò delle basi di Git) e creare un repository come spiegato sulla guida di Github Pages.

Grazie a questa fenomenale piattaforma avremo hosting dalle ottime performance a costo zero! Ovviamente, come già detto, funziona solamente con siti web statici.

Quando avremo impostato Github Pages a dovere, dovremo collegare il nome di dominio da noi acquistato in precedenza al nostro sito su Pages, che all’inizio sarà del tipo mariorossi.github.io. Anche in tal caso la guida di Pages ci viene incontro.

Link: Github Pages

 

Generatore di siti web statici: Jekyll

 

 

A questo punto, come poter costruire un sito web in maniera efficiente senza dover scrivere codice da zero?

A tal proposito nascono i generatori di siti web statici, software in grado di creare codice HTML e CSS partendo da file scritti in linguaggi più facili e comodi, come il Markdown. Il più famoso in questo campo è Jekyll, pienamente supportato da Github Pages.

Bisognerà innanzitutto installare sul proprio sistema tutto il necessario per eseguire Jekyll e, dopo aver letto la documentazione, si sarà pronti per caricare e gestire il proprio sito web, che potrà tra l’altro essere organizzato come blog, dato che Jekyll consente in maniera facile di avere un sito con post, pagine, categorie, tag, etc.

Se siete alla ricerca di temi per partire già da una base con il vostro website, potete trovare una vasta collezione su jekyllthemes.org.

Link: jekyllrb.com

Certificato SSL: CloudFlare

 

CloudFlare è un’azienda che offre tanti servizi, anche piuttosto complessi, per siti web, principalmente è un CDN (Content Delivery Network).

Ma il servizio per noi interessante è la possibilità, già con il piano gratuito, di usufruire di un certificato SSL condiviso. Tale fatto permetterà al nostro sito di essere presentato attraverso il protocollo https, il quale dovrebbe essere adottato da tutti i siti web, dato che vi è la possibilità di avere un certificato SSL in maniera gratuita oggigiorno, aumentando anche potenzialmente la visibilità sui motori di ricerca.

Per fare ciò dovremo cambiare i name server relativi al nostro nome di dominio: una volta creato un account su CloudFlare, ci verranno spiegati tutti i passaggi da seguire.

Link: www.cloudflare.com

 

Utilizzando tutti gli strumenti sopra descritti, avremo un sito web con nome di dominio personalizzato, hosting performante, gestito in maniera efficiente e in https al costo di pochi euro! Perchè non provare?

Per qualsiasi domanda o correzione, non esitate a scrivere nei commenti 😉 .

admin